Passiamo da qui una volta sola

Stamattina era il primo giorno di due settimane di ferie. Abbiamo passato il weekend a San Luis Obispo, una cittadina universitaria sulla costa, a metà strada tra San Francisco e Los Angeles.

Siamo tornati a Sunnyvale così Jenny può finire un progetto per un corso di fashion design che sta seguendo da qualche mese. Ha gli esami finali a metà settimana.

Anche se era lunedì, non ho portato Alessio all'asilo e abbiamo passato la giornata insieme.

C'è stato questo momento in cui ero coricato di traverso sul suo materasso, mentre lui mi "leggeva" uno dei suoi libri (le virgolette perché non sa ancora leggere, quindi spiega quello che vede nelle illustrazioni o ripete quello che ricorda di libri già letti)

Fuori dalla sua finestra, il cielo era blu, i passerotti volavano tra i rami di un frassino. Alessio mi spiegava come l'edificio disegnato sul libro fosse un "hostipal", ovvero un "hospital" per via della croce rossa con i quattro bracci lunghi tutti uguali -- questa gliel'ho detta io ieri sera...

Mi è venuto da pensare che diamine, passiamo da qui una volta sola. Ogni momento conta.
Posta un commento

Post popolari in questo blog

Paure sui mercati

Linus che dice arrivederci

Il lato positivo e il lato preoccupante