Perché una palestra in casa

Come promesso, mi appropinquo a condividere più dettagli del progetto 2017 in cui sto costruendo una palestra personale nel garage di casa.

Oggi espanderò alcuni aspetti di cosa ha motivato la decisione rispetto a quanto raccontato nel primo post su questo argomento. Poi definirò un'agenda di ulteriori post futuri su come ho identificato gli elementi essenziali per una palestra personale.

Motivazione
Tutto parte dall'idea che volevo ricominciare a sollevare pesi e non ho il tempo o la voglia di aggiungere alla mia routine quotidiana le visite ad una palestra. I miei orari sono stravaganti e la mia disponibilità ad allenarmi si conta in minuti. Se devo passarli guidando, attraversando un parcheggio, o svuotando e riempendo un borsone, allora non se ne parla.

Oltre alla logistica, ho bisogno di uno spazio tutto mio. Questo non è solo perché sono notoriamente un orso scorbutico. Il fatto è che le volte nell'ultimo anno in cui ho provato la palestra a lavoro, ho trovato estremamente frustrante l'esperienza di dover aspettare che un gorilla finisca di sollevare il peso di un'automobile alla panca piana.

In quei minuti sprecati, ho soppesato l'opportunità di fare esercizi diversi da quelli che avevo in programma, ho maledetto l'estesa passione odierna per dei cuffioni audio che neanche un DJ professionista ne ha bisogno e che interdicono ulteriormente la negoziazione di spazi e mezzi, e ho finito per affrettarmi a finire l'allenamento.

E così ho deciso di costruire una palestra in casa. Fattore limitante: ho poco spazio.

La nostra bella Eichler, molto iconica, molto stilosa, tutta vetri, eccetera, sarà anche bella da vedere ma fa in tutto 155 metri quadrati di spazio abitabile. Non esattamente una reggia.

Per fortuna, voglio fare allenamenti funzionali e non mi servono molti macchinari. Quindi con l'aiuto di YouTube e dei tanti blog dedicati, mi sono fatto una cultura su come allestire una parte del garage a palestra. 

Elementi essenziali
Una volta deciso di allenare movimenti funzionali e riconosciuta la limitazione nell'uso dello spazio, ho poi ragionato su tre dimensioni di cui scriverò in tre post separati: pavimentazione, attrezzi, infrastruttura.

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Paure sui mercati

Linus che dice arrivederci

Il lato positivo e il lato preoccupante