Elementi essenziali per una palestra personale: pavimentazione

In questo post, racconto di come ho scelto per la pavimentazione della mia palestra personale.

Per dare contesto, ho raccontato di aver identificato tre elementi essenziali per costruire una palestra personale: pavimentazione, attrezzi, e infrastruttura. Le scelte su queste tre dimensioni sono dipese in gran parte dal tipo di allenamento che volevo poter fare (allenamenti funzionali con pesi) e dallo spazio a disposizione (un garage da 3.6m x 7m)
Prima di tutto, la pavimentazione. Usare il pavimento di cemento del garage sarebbe stato troppo sconveniente perché il cemento è duro, freddo, e rumoroso quando ci appoggi o trascini oggetti di metallo.

 Comprare i tappetini fitness incastrabili di gomma che si trovano su Amazon sarebbe stato troppo caro ed inefficace perché molti di quei tappetini sono spessi appena mezzo centimetro.

A forza di fare ricerca su internet, ho trovato gente che fa power lifting e che ha allestito la propria palestra con i tappeti che si usano per gli stalli dei cavalli.

Tappeti di questo genere si trovano da Tractor Supply, una catena di grandi magazzini che vende tutto quello di cui può aver bisogno un contadino. Il centro più vicino a casa è a mezz'ora di macchina.

Ho comprato il modello lungo 1.8m e largo 1.2m, fatto con gomma di pneumatici riciclati, spesso 2 centimetri. Poco costoso e indistruttibile.

Per la cronaca, nelle immagini che illustrano il prodotto sul sito, si vede che la gente usa questi tappeti sia per i cavalli sia per le palestre. E ho detto tutto.

Ho comprato 4 tappeti per una spesa complessiva di $186. Li ho usati per allestire uno spazio di circa 9 metri quadrati.

Li ho lasciati ad areare fuori casa per qualche settimana, poi li ho trascinati e posati in garage.

In post nei prossimi giorni racconterò di come ho scelto gli attrezzi per la mia palestra.
Posta un commento

Post popolari in questo blog

Run a mile in her shoes

Paure sui mercati

Linus che dice arrivederci