Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2017

IL PROGETTO 2017

Premessa
Quante volte vi siete ripromessi di dimagrire, di saltare il dessert a pranzo, di tornare in forma, di andare in palestra regolarmente. Quante volte ha funzionato?

Io da anni mi riprometto di ricominciare ad andare a correre su lunghe distanze, arrivare ad essere in forma da mezza maratona e magari azzardare una maratona con gli amici. Dopo un paio di uscite da 5 km di solito i miei piani si afflosciano.

Un'uscita da 5 km richiede mezza giornata di pianificazione e un'altra mezza giornata tra cool down, stretching, doccia. Per non parlare dei dolori ovunque nei giorni seguenti e dei tempi di recupero biblici.

Siccome mi spiace spulciare libri e blog di scienze comportamentali, è da un po' che so che devo aggiustare alcuni aspetti della mia vita affinché sia facile per me prendere la decisione di uscire a correre. Eppure non funziona mai. Troppo complicato prepararsi per uscire. Troppo doloroso recuperare dopo un'uscita.

Cosa si è rotto? È l'età?

A Dicembre…

Probabilità di ritornare all'IKEA

Stamattina a colazione mia moglie mi ha dato del secchione (dork), il che ci stà visto il tipo di ragionamenti che stavo facendo.
La premessa è che ieri mattina siamo andati all'IKEA per comprare un tavolo che Jenny potesse usare per i suoi hobby. Una volta assemblato, ci siamo accorti che la base andava bene ma forse ci sarebbe servita una superficie diversa e abbiamo deciso di tornare oggi per cambiare alcuni pezzi.
Ed ecco l'intuizione: credo che la probabilità condizionata di tornare alla Ikea una seconda volta dopo aver comprato qualcosa sia altissima. Naturalmente la probabilità condizionata di tornare una terza, quarta, quinta volta scende rapidamente, ma mi piacerebbe aver raccolto dati sin dalla mia prima volta all'IKEA tanti anni fa per dimostrare la mia ipotesi.
Fin li, Jenny mi ha lasciato fare e ruminava pacifica la sua fetta di torta di mele.
Poi però mi ha chiesto che cosa faremmo se si rompesse l'impianto di riscaldamento a pavimento. Quando abbiamo ri…

Macchine volanti

Immagine
Qualche settimana, al compleanno di una compagna di asilo di Alessio, ho conosciuto un paio di genitori in cui non mi ero ancora imbattuto e con cui ho finito per passare quasi tutto il tempo.

Era una festa in casa, quindi un ambiente raccolto con solo i bambini della classe. Ad un certo punto è arrivata "Sofia The First" e metà dei genitori erano un po' confusi non sapendo di chi si trattasse.

Tra palloncini, pizza, e oscuri personaggi Disney, ho prevalentemente chiacchierato con Michael, ingegnere meccanico che lavora ad una startup che sta costruendo un prototipo di  macchina volante.

All'inizio abbiamo parlato di attuatori elettrici e fattori limite, volevo farmi un'idea di come può funzionare una macchina volante. Tanta roba.

Poi abbiamo parlato della inevitabile convergenza tra auto che si guidano da sole e auto volanti. Credo che i lidar e i radar integrati che stanno venendo sviluppati per mettere sul mercato le auto che si guidano da sole saranno po…