Che anno è stato il 2016

Le testate giornalistiche evidenziano sempre il peggio, la tragedia, l'orrore, la distruzione, il pericolo, la minaccia.

Come esseri umani, siamo irrimediabilmente attratti dalla paura, dal sensazionalismo, dallo scandalo. Ci vuole una buona dose di autocontrollo e determinazione per concentrarsi su quanto c'è di buono in ciò che ci circonda.

Ho apprezzato il post di Angus Hervey su Medium: 99 ragioni per cui il 2016 è stato un grande anno per l'umanità perché mi ha aiutato a vedere il 2016 con un'ottica positiva.

Non è un caso che Hervey abbia scritto questo articolo, visto la missione che si è dato sul suo blog è: "I write a fortnightly newsletter that showcases stories of human progress from around the world." Ovvero "Scrivo una newsletter ogni due settimane per raccontare storie del progresso dell'umanità nel mondo"

Ho selezionato 3 tra le ragioni elencate da Hervey per dire che questo 2016 non è stato tutto male:
  1. Il livello di acidità nell'atmosfera è tornato ad essere vicino ai livelli antecedenti all'età industriale (ragione #7 nell'elenco Hervey. Science Bulletin) Ricordo che alle medie nel libro di Geografia c'erano foto di foreste distrutte dalle pioggie acide in Germania. Mi fa piacere sapere che il mondo non è destinato ad esssere bruciato dalle pioggie acide.
  2. La World Health Organization riporta che le morti per malaria sono crollate del 60% dal 2000. Credo che il risultato sia in buona misura dovuto all'adozione delle zanzariere sui letti. Rimedio tanto semplice ed economico quanto efficace.
  3. Il 93% dei bambini nel mondo ha imparato a leggere e scrivere quest'anno. È la proporzione di alfabetizzazione più alta nella storia dell'umanità. Lo vedo come un segno di speranza per le generazioni future.

È stato un anno con un sacco di alti e bassi per tutti. Ma la scienza e il buon senso sembrano riuscire a fare passi in avanti nonostante il continuo rischio di venire deragliati dalle paure e dagli istinti più atavici.

Mando un augurio per un felice 2017, all'insegna dell'educazione, della speranza, del progresso.

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Paure sui mercati

Linus che dice arrivederci

Il lato positivo e il lato preoccupante