Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2016

Voglia di fuga dall'Italia, parte 3/5: dove andare?

Nella prima puntata ho raccontato perché ad un certo punto qualche anno fa volevo cambiare e allontanarmi dall'Italia.

Nella seconda puntata, ho raccontato come ho deciso di andare a prendere un MBA.

Seguendo le domande che un mio amico pone all'ipotetico emigrante sul suo blog, oggi racconterò come ho deciso dove andare.

3- Dove Andare?
Una volta tornato da Siviglia, dove avevo deciso di dare una svolta alla mia vita durante una vacanza epica, mi misi in moto per scoprire tutto quello che non sapevo.

Alcuni pensano che io sia disorganizzato, confusionario, e pigro. Altri, scherzosamente, dicono che ho l'attenzione per i dettagli, le capacità di pianificazione, e l'implacabilità di un serial killer. Chi ha ragione? Entrambi. La differenza sta nella presenza di un obiettivo che abbia senso per me e nella chiarezza di come raggiungere l'obiettivo. Mi sento a mio agio quando la situazione è ambigua e c'è tanto da decidere. Mi annoio e distraggo quando non c'è n…

Storia della mia fuga dall'Italia. Parte 2/5: cosa vado a fare?

In ogni puntata di questa retrospettiva, risponderò ad una delle domande poste sul blog di un mio amico all'aspirante emigrante.

Nella prima puntata, ho già raccontato di come, nel 2007, i tempi fossero maturi per "cambiare". In questa seconda puntata racconterò come ho deciso che cosa sarei andato a fare.

2- Cosa vado a fare? 
Come tutte le persone che hanno avuto fortuna nella vita, c'è stato un momento nel mio passato in cui una manciata di persone hanno avuto enorme influenza sul mio futuro. Più precisamente, ci sono persone che mi hanno aiutato a rendere il mio futuro possibile.

Queste persone hanno offerto tre diversi tipi di supporto:

Materiale: aiuto pratico o finanziarioMorale: incoraggiamento, pazienza durante i momenti di stressIntellettuale: inquadrare la situazione, esplorare prospettive

Come potete immaginare, sono grato ai molti che mi hanno aiutato nel tracciare il solco della mia vita. Ma nel contesto di questo capitolo della storia, c'è una person…

Buchi neri nella stanza

Immagine
Questa vignetta di xkcd.com mi ha fatto tanto ridere.


Retrospettiva sulla mia fuga dall'Italia. Parte prima.

Per una curiosa coincidenza, pochi giorni fa ho brevemente accennato a come alcuni Italiani vogliano scappare con il sogno di aprire un chiringuito. Ieri sera, portandomi in pari con il blog di un amico che vive a Capo Verde, ho scoperto che anche lui ne aveva parlato a Febbraio in post intitolato "voglia di fuga, che dio la beneduca"

Il contesto dei post era differente, ma la nostra opinione del chiringuito è la stessa.

Il suo post era una risposta a chi lo contatta per chiedere consiglio su come trasferirsi all'estero. Succede anche a me ogni tanto e sono tentato dallo scrivere una breve retrospettiva su come ho fatto io. Per i dettagli ci si potrebbe scrivere un libro, ma proverò a scrivere l'essenziale in 5 parti rispondendo alle 5 domande per il candidato fuggitivo.

1- Perché cambiare.
Il 2006 e 2007 furono due anni di profondi cambiamenti e realizzazioni fondamentali per me.

Finita la relazione più stabile e lunga che avevo avuto fino ad allora, occupato in un l…

Quadro astratto

Immagine
In una vita costellata di riti di passaggio, un piccolo gesto può assumere un significato più profondo di come potrebbe sembrare a prima vista.

Per esempio, durante la mattina di un Sabato casalingo qualunque, abbiamo appeso 3 quadri in casa. I primi da quando abbiamo traslocato a Sunnyvale quasi 6 mesi fa.

Settimana dopo settimana la casa sta diventando sempre più vissuta.

È arrivato il sistema di scaffali Vitsoe che abbiamo installato lungo l'unico muro del soggiorno.

Abbiamo comprato un divano letto da Room & Board che è abbastanza comodo da volerci dormire per davvero.

Abbiamo piazzato la vecchia televisione di Jenny in camera degli ospiti. Quando vivevamo a Mountain View non c'era posto per la TV che quindi era rimasta imballata in garage per un anno.

La San Francisco Bay Area ci offre molte opportunità di fare shopping a buon prezzo in una maniera che soddisfa sia la nostra frugalità che il nostro interesse per gli oggetti di design.

Per esempio, a parte per la libr…

FIRE

Venerdì scorso ho pranzato con il mio primo Direttore in Google. Avevamo diverse cose da raccontarci, tra promozioni, riorganizzazioni e novità varie. Ma il tema che ha occupato la maggior parte della nostra conversazione è stato uno dei miei argomenti preferiti: FI/RE. Financially Independent / Retired Early. Ovvero, ritirarsi dal lavoro anni prima di essere qualificati per la pensione.

È un tema succulento, basato su fondamenta di grande ottimismo: per potersi ritirare in condizioni di indipendenza finanziaria, significa aver risparmiato a sufficienza da poter vivere di rendita. Non si scherza.

Eviterò di entrare nel dettaglio siccome il mondo dei blog e dell'editoria di finanza personale raccoglie lavori eccellenti che discutono ogni aspetto del tema: da come pianificare i risparmi mentre si sta ancora lavorando, alle strategie per minimizzare le tasse durante le varie fasi, a come evitare errori cognitivi (tipo: che senso ha andare in pensione in anticipo se poi ci si dedica a…

Canzone d'inverno

Immagine
Lo scorso Dicembre avevo scritto che la canzone che mi ricorderà dell'autunno 2015 sarebbe stata "Ocean Drive" dei Duke Dumont.

È già Maggio e mi sono accorto di non aver tenuto traccia della canzone che mi ricorderà l'inverno 2016: "Bad Boys Cry" di Mark Lower ft. Scarlett Quinn.

È una canzone del 2013 ma è in uno dei mix che ascolto più spesso quando lavoro con le cuffie in testa e mi è rimasta in testa nel corso dell'inverno.

È stato un bell'inverno, con Alessio che cresce bene e in fretta, con El Niño che ha portato più piogge che nel recente passato ma non abbastanza da far uscire la California dalla siccità, con la casa che è ancora un po' tutta per aria ma è nostra ed è una sensazione bellissima.

Ecco le parole (diciamo solo che non è la canzone più profonda che io abbia mai ascoltato):

I've waited for this guy, To swallow all his pride
and pick up the phone.
Sometimes a bad boy cries,
Sometimes a good girl lies to get what she wants.
I…