Progresso nella casa nuova

Sunnyvale, CA. Quartiere di Fairbrae.
Poco prima del tramonto, Settembre 2015
Un aggiornamento sul progresso nella casa nuova.

I lavori procedono spediti e non mi soffermerò sui dettagli di tutte le cose rimosse e ricostruite.

Le scorse settimane i muratori hanno steso delle reside epossidiche  sulle fondamenta di cemento come protezione contro l'umidità e hanno livellato il pavimento con un cemento molto fine.

A questo punto, il pavimento è così liscio che basterebbe un sigillante e potremmo aver finito. Siccome però la casa non sarà un negozio o un magazzino, vogliamo avere uno stile un po' meno industriale e faremo installare delle assi di marmoleum (un tipo di linoleum fabbricato da un'azienda svizzera che ha introdotto un processo privo di materiali tossici). Avremo un pavimento resistente, igienico (naturalmente anti-batterico grazie all'ossidazione dell'olio di lino, idrofobo e antistatico quindi respinge polvere e non lascia crescere funghi o muffe) e bello da vedere.

Questa settimana i muratori hanno finito di installare tutte le finestre e porte finestre  (una buona metà delle superfici esterne della casa), hanno isolato i muri esterni, e ricostruito i muri interni. Niente mattoni o cemento nei muri delle case di legno come la nostra. Al loro posto, pannelli di cartongesso. Per i muri interni abbiamo scelto pannelli di cartongesso speciali che aiutano a isolare i rumori tra una stanza e l'altra.

Siccome abbiamo passato diverse ispezioni (sistema elettrico, sistema idraulico, isolamento termico), i muratori hanno anche chiuso i fossi che avevano scavato intorno alla casa per stendere tubi vari e hanno sigillato il tetto chiudendo i buchi fatti per far passare il sistema elettrico.

I lavori dovrebbero venire completati intorno al 10 Novembre e abbiamo il trasloco prenotato per il 23 Novembre per prudenza.

Alla casa vecchia, io e Jenny abbiamo preso l'abitudine di dire "Ah, non vedo l'ora, tra meno di 2 mesi le cose X and Y non succederanno più!" quando ci imbattiamo in qualcosa che non ci piace.

Ce l'abbiamo un po' con tutto ma soprattutto con la cucina:

  • Il frigorifero basso e scomodo da usare
  • Il layout poco pratico della zona che porta al garage
  • La forma del lavandino che rende ogni operazione complicata
  • La mancanza di un piano lavoro abbastanza spazioso
  • Il fatto che due persone non possono stare in cucina contemporaneamente
  • Il fatto che non si possono aprire lavastoviglie e frigorifero contemporaneamente
  • Il microonde impilato sopra i fornelli
  • Le padelle allineate su di una rastrelliera sopra il lavandino e ci batto la testa ogni volta.

Tante piccole cose, ma anche tanta voglia di passare oltre e godersi la nuova casa.

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Run a mile in her shoes

Paure sui mercati

Linus che dice arrivederci