Cosa mi aspetto dall'estate 2015

È quasi mezzanotte, dovrei essere andato a dormire da due ore e invece sono qui che scrivo sul blog. L'anno sembra iniziato ieri eppure siamo già in estate.

Dal punto di vista fisico, proprio ieri sera ho fatto 3 pull-ups, seguite da 3 chin-ups e 3 negative pull-ups. Non ho avuto questo tipo di forza da qualche anno e fa piacere. Sto anche correndo un 5km alla settimana. La sfida sarà riuscire a trovare la costanza e la disciplina di continuare nel corso dell'estate.

Mi auguro che i reminder di coach.me mi aiutino come hanno fatto finora per flessioni quotidiane e filo interdentale. Il fatto però che io stia scrivendo nel mezzo della notte non promette nulla di buono in termini di disciplina. Per ora, impostare una sveglia alle 21:30 per ricordarmi di fermare tutto e prepararmi per andare a dormire come fa Will Smith in "I am legend" (al terzo minuto del video sotto) non è servito a granché.

Da qualche anno mi piace leggere di behavioral e cognitive biases, quindi fare questi micro esperimenti su me stesso per creare nuove (e migliori) abituditi è tanto interessante quanto sorprendente nella difficoltà di ottenere risultati stabili.

Un cambiamento grosso che influenzerà la nostra estate è che circa un mese fa abbiamo comprato casa a Sunnyvale, una cittadina confinante con Mountain View. Abbiamo comprato in un bel quartiere, con buone scuole pubbliche e una comunità tranquilla in un isolato di case costruite da Eichler.

Sapere che vivremo in una casa considerata "storica" anche se costruita solo nel 1959 mi fa un po' ridere. Per ora l'unica cosa che so di sicuro è che i preventivi per sistemarla sono astronomici. Sabato mattina siamo passati dalla casa nuova per fare un colloquio e abbiamo ricevuto la visita di un vicino che ci ha raccontato in dettaglio come sono andati i suoi lunghi lavori di ristrutturazione nel 2007. Mi sono intristito di colpo a sentire la sua storia. Ragazzi servirà pazienza...

Ma dal lato positivo, dal nostro cortile si sentivano le grida di allegria dei bambini che nuotavano nella piscina di quartiere, ad appena un isolato di distanza!

Prima di cominciare con i lavori faremo l'ultimo viaggio dell'anno: un weekend lungo a Seattle per il 4 Luglio a trovare Daniele e Sue e i loro due ragazzini. Con l'occasione faremo un saluto anche a Dash e Stephanie.

A lavoro c'è sempre qualcosa di interessante in corso ma come da tradizione su questo blog non ne parlo. Dirò solo che a volte penso di avere abbastanza materiale ed esperienza per scrivere un libro su come costruire e gestire un team globale e cross-functional.

A proposito di libri, ho finalmente tenuto fede al mio fioretto di inizio anno e ho cominciato a leggere fiction come alternativa. Ho letto "L'isola del tesoro" di Stevenson, "I Robot" di Asimov, e un thriller poliziesco di un autore probabilmente famoso ma il libro era parecchio scadente quindi non ne ricordo il titolo.

Per il resto, la vita scorre tranquilla. Andare al mercato di Mountain View la Domenica mattina è il massimo della stravaganza. Nei weekend vediamo spesso amici Italiani con bambini di età vicina a quella di Alessio, sopratutto Federico e Federica con il piccolo Alberto. Durante la settimana cerco di arrivare a casa abbastanza presto per giocare con Alessio un paio di ore prima di metterlo a dormire. Insomma, nessuno me ne voglia se non ho molto da scrivere sul blog.

Per concludere, l'estate sarà spesa cercando di sopravvivere ai lavori di ristrutturazione nella speranza di entrare nella casa nuova entro l'autunno. Continuerò a spassarmela con Alessio visto che ormai dice qualche parola e combina qualcosa di divertente ogni giorno. E se mi ricordo, farò un po' di sport per tenermi in forma.


Posta un commento

Post popolari in questo blog

Paure sui mercati

Linus che dice arrivederci

Il lato positivo e il lato preoccupante