Buone feste

Faccio gli auguri a tutti, ispirato da un edioriale non privo di ironia di Briguglia, pubblicato sul Post con il titolo Buone feste agli Italiani all'estero.

Molte cose nell'editoriale suonano familiari: la moglie è americana e anche se siamo stati diverse volte in Piemonte dalle parti dove sono cresciuto, questa volta passeremo qualche giorno in Puglia per la prima volta. Non so se gli struffoli, ma sono certo che qualcuno cercherà di insegnarle a cucinare qualcosa. O qualcuno penserà che parlandole in Italiano lentamente lei possa magicamente capire.

Commentando un altro passaggio, posso dire che non so se lasciai l'Italia per fare la storia. Credo che partii per avere una possibilità di un futuro migliore. In ogni caso, come dice Briguglia, spero che la famiglia che ho messo su mi aiuti a chiamare quest'avventura un successo.

E ancora, non credo di meritare interviste o di essere chiamato cervello in fuga. Entrambe le cose sono successe, ma se si cerca di ignorare le parole grosse spese profusamente perché tanto costano poco, uno può cercare di focalizzarsi sulle cose da fare e continuare a godersi la vita.

Ci ho messo più di due anni ad iscrivermi all'Aire, principalmente perché all'inizio non sapevo cosa fosse e quando il Console mi chiese, non capii di cosa si trattasse. Adesso che sono scritto, l'ufficio anagrafe di Alice Castello mi manda una lettera di conferma ogni volta che cambia qualcosa di importante (nascita figlio, cambio indirizzo di residenza). Fa piacere.

Ma la domanda più profonda, quella da prendere con le pinze, è quella su chi se la tira di vivere da un'altra parte. Essere soddisfatti di un risultato raggiunto non è sinonimo di tirarsela. Dipende tanto da come ci si pone con gli altri. Ma alle volte, vale il detto: "la malizia è negli occhi di chi la vede."

Siamo alla vigilia della partenza. Tre settimane in Italia. Valigie quasi pronte, appena un paio di commissioni ancora da fare. Il volo parte per l'ora di cena. Magari mi prenderò una pausa dal blog, ci sentiamo con l'anno nuovo.

Buone feste.
Posta un commento

Post popolari in questo blog

Paure sui mercati

Linus che dice arrivederci

Il lato positivo e il lato preoccupante