Pigrizia

La pigrizia è una brutta bestia. Per carità, c'è di peggio. Ma anche la pigrizia non scherza a suo modo. Riempie la vita con il vuoto.

Saranno due ore che siedo davanti al mio laptop. Postura pessima (mi sono appena raddrizzato).

Ho mandato due email di lavoro ma non c'è veramente urgenza di mandarne altre, soprattutto perché dopo una lunga giornata, finirei solo per scrivere sciocchezze.

Ho guardato un po' di video su Youtube, del genere "Only in Russia" e "Biggest fail compilation". Ho spulciato un paio di siti di notizie ma senza leggere nessun articolo che mi arricchisse.

Due ore. Ieri sera ho passato almeno altrettanto tempo su Hulu e Netflix sul mio tablet a guardare serie televisive e trailer di film che stanno uscendo al cinema.

Avrei potuto sfogliare alcuni libri di algoritmi che mi sono comprato di recente.

Avrei potuto fare esercizi di programmazione in R per prepararmi a completare un corso di Data Science su Coursera.

Avrei potuto finire di leggere "Creativity Inc." di Ed Catmuff, uno dei fondatori di Pixar.

Avrei potuto rispondere ad alcune email su gmail che sto rimandando.

Avrei potuto iniziare uno dei tanti libri di Personal Finance nella mia wishlist su Amazon.

Avrei anche potuto andare a dormire presto. Non avrebbe fatto male.

E invece ho perso tempo navigando senza destinazione. Spero che non diventi un'abitudine. Il che mi ricorda uno dei miei video preferiti su Youtube. Nei primi 7 minuti del video sotto, Warren Buffett che parla ad un gruppo di studenti delle scuole superiori nel 1999 e spiega l'importanza di sviluppare abitudi costruttive per raggiungere grandi obiettivi nel loro futuro.

E dopo aver condiviso questa perla di saggezza da una delle persone di più grande successo (non perché è ricco, ma per le cose eccezionali che ha fatto), mi rammento che è ora di andare a dormire e rimettermi ad esercitare abitudini costruttive...

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Paure sui mercati

Linus che dice arrivederci

Il lato positivo e il lato preoccupante