Letture di primo mattino

Alamo Square, San Francisco in una mattina d'Aprile
Rapida revisione degli articoli interessanti in cui mi sono imbattuto mentre "sfogliavo" le varie fonti di informazione di cui fruisco ogni mattina.

In questo articolo su Il Post leggo un'adorabile storia di quella volta che Margaret Tatcher si rifiuto' di fare un piccolo salto durante un'intervista in uno studio televisivo. Che stupefacente esempio di sobrieta' e risolutezza. Qualcuno direbbe anche rigidita'. E suggerirei che passare per molto rigida fosse esattamente cio' che voleva ottenere.

In questo post su Net security leggo affascinato della ricerca di un ricercatore di sicurezza informatica e pilota commerciale che ha creato un'Android app per prendere il controllo dell'autopilota di un aereo da remoto -- senza autorizzazione, si intende. Veramente interessante. E per fortuna che il suddetto ricercatore sta collaborando con le compagnie che hanno sviluppato i vari sistemi per eliminare le vulnerabilita'.

E da ultimo, in questo post, Financial Samurai ci racconta di tre lavori umili che ha fatto quando era alle scuole superiori. Spiega di come questi lavori gli abbiano costruito il carattere, dato la motivazione per studiare e cercare di fare qualcos'altro, e insegnato a gestire situazioni difficili al lavoro.

Capisco cosa vuole dire. Cominciai a lavorare quando ero in terza superiore. Quella primavera imparai a servire come cameriere nei weekend in un ristorante al Lago di Viverone. Appena finito l'anno scolastico, cominciai a lavorare 5-6 giorni alla settimana per l'intera estate. Se ricordo bene, guadagnavo 5 mila lire all'ora, l'equivalente di circa Eur 2.60 all'ora...

Da allora continuai a fare il cameriere per anni, diedi ripetizioni di matematica, andai a raccogliere frutta nei campi, consegnai pizza da asporto le sere dei weekend. Ad un certo punto, per mantenere il mio budget sotto controllo durante un viaggio in Irlanda, lavorai ad un fast-food a Killarney per alcune settimane.

Di tutto pur di essere indipendente. OK. E siccome si parla di lavoro, e' ora di volgere la mia attenzione ad un paio di cose da fare...
2 commenti

Post popolari in questo blog

Run a mile in her shoes

Paure sui mercati

Linus che dice arrivederci