Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2013

Waraku ramen, cucina Giapponese

Immagine
Ieri sera abbiamo cenato in un ristorante nuovo a Japantown: Waraku, con un menu focalizzato sul ramen.

Japantown è una zona di San Francisco costellata di negozi, alimentari, e ristoranti Giapponesi e Coreani.

Hanno aperto Waraku da poco, nei locali del fu Bushi Tei, uno dei nostri ristoranti Giapponesi preferiti.

Tornando a Waraku: brodo molto ricco, noodle di ottima consistenza, carne ben marinata, fresca, e gustosa.

Servono un menu molto diverso da quello del loro predecessore ma siccome la qualità è rimasta alta, sono diventati di colpo il mio ristorante di ramen preferito.

E per sfatare un mito sulla cucina Giapponese: è molto più ricca e variegata di quello che si pensa in Italia (o almeno si pensava in Italia nel 2008).

Io pensavo che i Giapponesi mangiassero solo sushi... finché Jenny mi introdusse alle varie cucine e rimasi così sorpreso che non ci potevo credere. E pensate che adesso credo perfino di poter valutare un ristorante Giapponese!!

L'ultima valigia

Immagine
L'ultima valigia rimasta del viaggio che mi ha portato in California nel Luglio 2008.

Regalo di laurea di diversi anni fa, è stata fedele compagna di viaggio su e giù per il mondo.

Naturalmente non prendo sul serio sentimentalismi per oggetti.

Al tempo stesso, ci sono veramente tanti ricordi legati a questa valigia. I progetti a San Pietroburgo nel 2007-2008, i mesi passati a Vienna nel 2005. I viaggi in Canada, Stati Uniti, Cina, Brasile, Taiwan, Singapore, India, Malesia, Irlanda, Belgio, Germania.

Per dire, mi ricordo di quella volta che sono andato a El Salvador con dei compagni di corso durante la pausa per la festa del Ringraziamento nel 2008.

All'aeroporto di San Francisco per qualche motivo alcuni di noi avevano nel bagaglio a mano qualche oggetto non consentito. Per aiutarli, abbiamo distribuito le cose tra tutte le nostre valigie. Gli addetti al check-in, insospettiti, ci hanno segnalati per un controllo approfondito alla sicurezza.

Quindi tutti, uno dopo l'altr…