Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2012

Riassunto del Thanksgiving weekend

Immagine
Il weekend del Ringraziamento volge al termine ed è il momento di trarre le somme:
Abbiamo usato tantissimo lo stand mixer color Pistacchio. Torte, pasta, pizza. È arrivato da appena 10 giorni ed è già lo strumento più usato in cucina. Ne raccomando uno a tuttiHo fatto le prime pizze degne del nome. I due game changers: ho finalmente capito a quale temperatura portare l'acqua per attivare il lievito senza bollirlo; e lo standing mixer, che ha trasformato la lavorazione dell'impasto in un gioco da ragazziLa torta con semi di zucca e ginger non è tra le mie favoriteIl pollo arrosto cotto secondo la ricetta di Zuni Cafe viene bene anche fatto a casaSabato siamo andati al laboratorio di Heath Ceramics a Sausalito e ho scoperto che tendo a stimare il costo di una bella ceramica a circa 1/7 del prezzo di vendita. Diciamo che non sarei un campione di "OK il prezzo è giusto"Le tagliatelle all'uovo sono facilissime da fare. Prima volta, subito gustose. Grazie a Daniele per…

Passeggiata a Berkeley

Immagine
Qualche settimana fa sono andato a Berkeley per partecipare a >Play, una conferenza dedicata a come stanno evolvendo multimedia, technology, ed entertainmen.

La conferenza si tiene alla Haas School of Business, è organizzata dagli studenti del programma MBA di UC Berkeley, e non delude mai per qualità degli speakers e dei panels. Per esempio, quest'anno ai keynote c'erano Levie (fondatore di Box), Rajaraman (un Direttore in Youtube) e Robert Scoble (direi il blogger più famoso nel settore tech). Per i panel c'erano un sacco di opzioni e mi sono lanciato su big data e digital media, e cloud collaboration su mobile.

Ma non sto scrivendo per raccontare della conferenza. Bensì vorrei raccontare della piacevole passeggiata in salita attraverso il campus dell'Università per andare dalla fermata della BART (che sta rinnovando sedili e tappeti sui vagoni dopo appena 30 anni) su su fino allo stadio (la cui ristrutturazione è finalmente terminata, sono passati i tempi in cui …

Pollo del Ringraziamento

Immagine
Ore 7:27. Sabato mattina uggioso a San Francisco. Potrebbe essere Milano, visto il tram che ci passa accanto mentre parcheggio.

Ma no, siamo al mercato del Ferry Building e i tram regalati da altre citta' del mondo sono una peculiarita' di SF.

Non ci resta che attraversare Embarcadero St. ed avviarci agli aquisti pre-festa del Ringraziamento.

Se la tradizione prevede tacchino ripieno, quest'anno abbiamo deciso di passare la festa tra di noi, quindi ci faremo bastare un piu' modico pollo.

Procediamo all'acquisto del pollo presso la localissima Golden Gate Meat Co.. Seguono colazione a base di sandwich con uova strapazzate, pancetta e cheddar cheese, poi altre commissioni.

Ore 8:25. Riattraversiamo Embarcadero. Missione compiuta, habemus pollo del Ringraziamento.

Minoranze presidenziali, etica dei politici, e una cena multietnica

A questo punto è una non-notizia: Martedì Obama è stato rieletto Presidente.

Un'altra non-notizia sono i gruppi elettorali che gli hanno regalato la vittoria: prevalentemente minoranze, perché quando si pensa all'ELETTORE negli Stati Uniti, si pensa al maschio bianco adulto e protestante.

E invece, se ricordo i numeri da un paio di articoli che ho letto e che non farò lo sforzo di andare a ricercare... mi sembra che il 93% dei neri abbia votato a favore di Obama. Seguono gli Asiatici mi sembra prossimi all'80%, gli Hispanics al 71%, le donne sigle al 60-e-qualcosa% ed i giovani 18-29 anni al 56%. E questo melting pot di minoranze ha vinto le elezioni.

Formidabile, a mio parere. Ma quindi, l'America è veramente così armoniosa, tollerante, multietnica, e egalitaria?

Non proprio. Ci sono bolle di eccellenza e bolle di miseria. Come esempio di miseria, bisogna ammettere che i neri sono socialmente svantaggiati: appartengono ad un gruppo sociale tra i più poveri e con meno …

Un salto in Italia

Immagine
Ho passato alcuni giorni in Italia per l'ultimo saluto ad una persona cara che è venuta a mancare.

Le lunghe ore di silenzio durante il viaggio spesso favoriscono introspezione e ragionamenti filosofici. E il generoso fritto misto alla Piemontese preparato da mio zio la sera prima del ritorno ha ulteriormente favorito la veglia.

Ho pensato a cosa vorrò aver fatto della mia vita quando un giorno guarderò indietro. Ho gabolato sul perché alcune persone lasciano le proprie radici, argomento di cui converso con il mio Director di quando in quando. [Nota a margine: uno ipotizzerebbe che quando vado nell'ufficio del mio Direttore, noi si parli di lavoro...]

Risparmio al gentile lettore i dettagli sulle risposte che mi sono dato e vado a raccontare che mentre ero via, Jenny ha esercitato i suoi diritti civili e ha inviato il suo voto per posta.

Naturalmente, stiamo parlando delle elezioni per il Presidente. Meno ovviamente, stiamo anche parlando di una decina di referendum statali. …