Obiettivo mare

Dopo mesi di tentennamenti e di promesse non mantenute, ho ricominciato a correre con discreta regolarità da qualche tempo. Generalmente esco la Domenica mattina e ho solo due regimi di allenamento.

Allenamento #1: quando il mio collega Cory è disponibile, corriamo insieme 10km lungo la costa Nord della Baia di San Francisco. Da Fort Mason a Fort Point e ritorno. Piacevole sgroppata di pianura. La compagnia e l'incoraggiamento Cory mi hanno definitivamente aiutato ad arrivare fino alla fine dell'allenamento, soprattutto le prime volte.

Allenamento #2: quando sono solo, preferisco uscire di casa e puntare verso Ovest correndo su e giù per le ripide colline di San Francisco. Le colline mi stroncano fiato e gambe facilmente. E chiaramente non sono un corridore serio. Ma ieri, per la prima volta da quando ho ricominciato, ho coperto 10km su percorso collinoso e senza aiuto di amici che mi spronassero.

Quando ho girato i tacchi, l'Oceano era a poco più di 2 km di distanza. Mentre tornavo verso casa, mentre correvo verso il sole tiepido del mattino, ragionavo che adesso ho un nuovo obiettivo: il mare.

Magari non questo fine settimana. Magari non il prossimo. Ma prima o poi ci arrivo. À la Forrest Gump!

PS so che il paragone non c'azzecca un granché, ma quella è una delle mie scene preferite del film...




Posta un commento

Post popolari in questo blog

Run a mile in her shoes

Paure sui mercati

Linus che dice arrivederci