[tasse] Gli USA non sono più quelli di una volta...

Questo articolo sul blog di Rick Ferri mi ha un po' scosso.

Tanti credono che le tasse sul reddito negli Stati Uniti siano molto più basse che in Europa. E sbagliano. A volte mi vien da pensare che ai giornali Italiani piaccia sostanzialmente presentare numeri sensazionali, quindi di solito includono solo le aliquote delle tasse federali, "dimenticandosi" le aliquote dello stato, del Social Security (l'equivalente dell'INPS) e di Medicare (l'equivalente della sanità). Tutto messo insieme, le tasse sul reddito negli Stati Uniti sono considerevolmente più vicine a quelle Italiane di quanto non si possa credere.

E a quanto pare, le aliquote aumenteranno ulteriormente nel 2013. La parte più impressionante è la sezione in cui Ferri spiega che i capital gain da investimenti di lungo termine verranno tassati come reddito.

Nota a margine, ci sarà anche un'addizionale del 3.8% di Medicare per i redditi più alti. L'addizionale fa sorridere perché sono proprio queste le persone che non usano Medicare, quindi c'è una esplicita intenzione di redistribuzione dei redditi.

In generale, i guadagni degli investimenti vedranno raddoppiare/triplicare le tasse a seconda del reddito del contribuente. Così facendo, risparmiare ed investire diventa meno efficace come strumento per accumulare ricchezza. Se parti con niente, resti con niente. Addio American Dream, gli Stati Uniti mi sembrano un po' meno quelli di una volta.
3 commenti

Post popolari in questo blog

Paure sui mercati

Linus che dice arrivederci

Il lato positivo e il lato preoccupante