Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2011

Carico come un mulo

Riguardo al titolo, non ho molto da aggiungere: sto affrontando il viaggio di andata letteralmente carico come un mulo.

Sto leggendo "The Flinch" di Julien Smith. Il libro è pubblicato da The Domino Project (se seguite le iniziative di Seth Godin, sapete di cosa si tratta) e in questi giorni è distribuito gratis su Amazon.

È un libro interessante e provocante, un saggio che discute di come la maggior parte delle persone rifuggano l'incognito di nuove sfide. Ma soprattutto, scrive di come affrontare "the flinch", ovvero di come vincere l'istinto a ritrarsi di fronte alle cose che ci spaventano (quali le nuove sfide, per l'appunto).

Non l'ho ancora finito, ma posso già raccomandarlo: è un libro che vale la pena leggere.

--
qui Zurigo, passo e chiudo [ovvero vado ad imbarcarmi sul prossimo volo e auguro buon anno dal mio aeroporto preferito]

Lasagne in forno alla vigilia di un lungo viaggio

Immagine
Le lasagne sono in forno, Jenny ha appena dato un'occhiata e ha commentato "uh, smells good". Buon segno.

Vorrei fare a tutti tanti auguri di Buon Anno nuovo. Sarò in viaggio in Italia nei prossimi giorni e potrei non avere molto tempo per scrivere quando il nuovo anno arriverà per davvero.

Chiedo anche scusa in anticipo a tutti gli amici che non riuscirò ad incontrare, ma i tempi erano troppo stretti per organizzare qualsiasi cosa che non fosse strettamente operativa (la mia task list è più lunga di quella che devo affrontare in ufficio di solito).

Nel frattempo Jenny è andata a lavarsi in capelli. È appena uscita dal bagno e ha gridato "uh, it smells delicious". Ottimo segno.

Che ricetta uso? Sostanzialmente, rifinisco la ricetta di Giallo Zafferano con un paio di ritocchi di famiglia. Di Giallo Zafferano uso soprattutto le sottoricette per preparare ragù e besciamella, 'ché qui non si trovano già pronti!

Delirio pre-natalizio al Ferry Building

Immagine
La sorella di Jenny è in visita da New York per Natale. Ci stiamo preparando a cucinare qualcosa di buono per la cena della vigilia, per il pranzo di domani, e magari qualcosa di speciale anche per cena.

Ieri ero a casa dal lavoro e ho già comprato quasi tutto quello che ci serve (carni, paste, formaggi, latte, panna, etc)

E questa mattina, come ogni Sabato, siamo andati al mercato del Ferry Building per procurarci gli ingredienti che devono essere freschi (frutta, verdura, pane). Il mercato apre alle 8 e di solito a quell'ora la situazione è sotto controllo.

Oggi però è la vigilia di Natale... alle 8:10 c'era già una coda di più di 30 persone davanti alla mia panetteria preferita! Delirio pre-natalizio...

Che ci vogliamo fare? Mi sono messo in coda e ho osservato persone normali che compravano 20 baguette e 15 ciabatte, va a sapere cosa ci faranno con tutto quel pane.

Nel frattempo le ragazze erano in coda per comprare un cappuccino. Per fortuna, la zona frutta e verdura era…

Elezioni nel 2012?

Sono d'accordo con l'autore di questo post su noiseFromAmerika: Monti non riuscirà ad introdurre importanti riforme  perché l'approvazione di ciò che proporrà andrebbe contro l'interesse di chi siede in parlamento. 

Game theory è una disciplina affascinante. Il difficile, chiaramente, è definire i payoffs in modo che riflettano la realtà. Secondo me la logica usata nel post è ineccepibile e di conseguenza ritengo credibile (direi quasi certo) che ci siano elezioni nel 2012 come suggerito dall'equilibrio del gioco.

Pur sperando di venire smentito, scommettere sulle elezioni sembra quasi come tirare un rigore a porta vuota.

Mi corrigerete

Immagine
Mentre Jenny faceva saltare in padella 40 gamberetti e alcune foglie di cavolo verde (kale) per cena, io facevo finta di apparecchiare.

In verità però, stavo cercando il video dell'elezione di Papa Giovanni Paolo II. Non so perché, ma mi è venuto in mente durante le due ore passate in navetta bloccato nel traffico della US-101.

Fu un discorso di una tenerezza commovente e avevo voglia di rivederlo. Così mi sono ritrovato a spiegare alla Jenny quanto l'umiltà di Giovanni Paolo in quell'occasione fosse una svolta rispetto alla tradizione e, in un certo senso, rispetto al dogma dell'infallibilità pontificia.

Conquistò il cuore degli Italiani invocando la guida degli uomini sulla strada della sua missione. Conquistò il cuore del mondo perché era una persona eccezionale.

Grazie a tutti

Immagine
Tutti i contatti ricevuti negli ultimi giorni per via dell'intervista su Repubblica mi hanno un po' scombussolato il karma.

Sono profondamente grato per tutti i messaggi ed i commenti che mi avete mandato, ma non sono abituato a tanta attenzione e spero di ritornare all'anonimato molto presto.

È uno strano e conflittuale sentimento: fa piacere ricevere complimenti e congratulazioni, ma non sento di aver fatto niente di speciale quindi non credo di meritare tanta attenzione.

In ogni caso, anche se ci vorrà qualche giorno, proverò a rispondere a tutti.

Crisi del debito, chi ci perde, chi ci guadagna?

Nel giorno in cui il cross rate EURUSD è passato da 1.3389 a 1.3173, un sostanzioso -1.6% in un giorno, vorrei raccomandare la lettura di un recente post su NoiseFromAmerika su come l'Italia potrebbe ripagare il proprio debito pubblico.

Non che le due cose siano necessariamente collegate da un rapporto di causa/effetto, ma il crollo di oggi mi ha ricordato dell'articolo. L'autore Alberto Bisin elenca con eccellente sintesi che ci sono sostanzialmente quattro opzioni per rientrare dal debito pubblico.

Una lettura veloce ed interessante, prestate particolare attenzione al paragrafo in cui descrive i diversi effetti redistributivi.

Suggerisco di ritornare al post e pensare bene alle conseguenze la prossima volta che si va alle urne. Sento tirare un'aria di populismo che mi fa raggelare fin nelle ossa...

Bisogna imparare a cambiare [Aldo Rock]

Immagine
Vorrei segnalarvi l'episodio di Deejay Chiama Italia con Aldo Rock del 2 Dicembre 2011, potete trovarlo a questo link. Ho di recente cominciato a seguire il podcast guardando i video (quando riesco). E vedere Aldo è sempre divertente.

In questa puntata, Aldo congratula Linus per il record personale alla maratona di Firenze e lo esorta a trovare una nuova avventura su cui focalizzarsi. Un pezzo di transcript:

"Sai cosa devi fare? Adesso devi pensare alla tua prossima avventura. Lo sai perché? Perché ogni soffitto che raggiungi, è un pavimento. La vita è così, ci vuole lo spirito combattivo e poi la volontà di imparare a cambiare."

Nicola sottolinea che "la svolta" che tanti cercano, in verità non esiste. Ogni soffitto è il nuovo pavimento, ed è così che si cresce e si migliora.

Parole sante. Svegliarsi ogni mattina per essere una persona migliore del giorno prima.