Preparativi vari

Domenica mattina dedicata a colloqui via Skype con wedding planners piemontesi. Ho presentato l'anello da circa un mese e mezzo e da allora abbiamo coperto un sacco di strada.

Tante cose su cui mettersi d'accordo, tra di noi e con i familiari. Tanti dicono che sarà uno stress, ma per ora tutto procede bene. Chiamatemi poco romantico, ma pianificare un matrimonio non significa altro che gestire un progetto. Servono una visione d'insieme, obiettivi chiari, un po' di flessibilità, e un team dedicato e professionale. L'unica cosa che per ora mi pare essere di titanica difficoltà è formare la lista degli invitati... compito difficilissimo!

La data è decisa, l'angolo del mondo è stato scelto, il budget è in via di progressiva formazione, stiamo selezionando il wedding planner. Abbiamo tante idee per festeggiare con famiglia e amici di tutto il mondo.

Tolto il giorno delle nozze, ci sono tante altre cose che possiamo fare per rendere questa esperienza unica per chi verrà da fuori: stiamo pensando a organizzare camminate in montagna, degustazione vini, lezioni di cucina... vedremo quanto riusciamo a fare.

Ad ogni buon conto, l'unica cosa che ricorderò di questa Domenica mattina è che Jenny ha indossato un abito che ha sin dagli anni delle scuole superiori. Eh bon.
4 commenti

Post popolari in questo blog

Paure sui mercati

Linus che dice arrivederci

Il lato positivo e il lato preoccupante