Radio Deejay, Linus, e malinconia dell'Italia

Sono in navetta che riallaccio i rapporti con un blog che avevo perso di vista negli ultimi 100 giorni: il blog di Linus di Radio Deejay.

In questi giorni sto anche ascoltando, un po' alla volta, i podcast di Deejay chiama Italia accumulati dalla primavera, quando ho perso gli auricolari del telefono e non li ho sostituiti per lungo tempo. Sono arrivato più o meno alla vittoria di Pisapia a Milano e alla visita in studio di Renato Zero.

Non vedo l'ora che la trasmissione ricominci la diretta. I loro podcast sono lo strumento di comunicazione che più mi ricorda dell'Italia e del passato. Trasudano un'Italianità profonda e hanno l'aroma di una vita normale e serena. Sole accecante e afa in estate, foglie marroni e pioggia in autunno, buio e nebbia d'inverno, profumo di fiori e serate fresche in primavera.

Amici Italiani che leggete dall'estero, c'è una cosa in particolare che vi ricorda di casa?
2 commenti

Post popolari in questo blog

Run a mile in her shoes

Paure sui mercati

Linus che dice arrivederci