Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2011

Fuga da Alcatraz

Ci risiamo. Lo scorso inverno avevo sogni di fare un triathlon. Sogni riposti nel cassetto per diversi motivi.

Ma alcune settimane fa Antonio F., con cui avevo fatto un triathlon in staffetta l'estate scorsa, è tornato in California dopo un po' di tempo a Seattle. Adesso lavoriamo nella stessa azienda.

Pochi giorni fa ci siamo trovati per una pausa-succo-di-mango e il discorso si è riaperto. In 5 minuti la decisione era presa. Domenica 24 Luglio parteciperemo in squadra al famoso triathlon "Escape from the Rock", ovvero Fuga da Alcatraz.

Lui (Venezuela) nuota, io (Italia) corro, e Jan (Slovacchia) fa la parte in bici.

Sono in pessima forma e non c'è tempo per allenarsi, ma che importa, ci sarà da divertirsi. E poi questa volta possiedo già sia una bicicletta che una muta... magari dopo questa gara riapro il cassetto?

Come tenere il deficit pubblico sotto controllo (intervista a Warren Buffett)

Seguendo un link condiviso da un amico, ho appena ascoltato questa illuminata ed illuminante intervista a Warren Buffett.

In sintesi dice che per porre fine a problemi di eccessivo deficit pubblico, ci sarebbe una ricetta molto semplice: approvare una legge secondo la quale tutti i membri del Parlamento non possono più essere rieletti se il deficit è maggiore del 3% del Prodotto Interno Lordo.

E aggiunge, ridacchiando: "Ecco un modo di allineare gli incentivi nel modo giusto"

Mitico. Quanto mi piacerebbe vivere in un mondo governato da Warren Buffett.

Italiani all'estero e un inno alla gloria del Politecnico di Torino

Zio Francesco mi ha mandato il link ad una puntata di Hotel Patria su Rai 3. La prima storia della puntata è quella di un ragazzo Piemontese che, dopo la laurea al Politecnico di Torino, ha fatto fortuna in California.

Tanti messaggi positivi: il futuro è nelle nostre mani, bisogna scommettere e provarci, la formazione offerta dal Poli è eccellente. E in Silicon Valley ci sono un sacco di opportunità. Se rischi puoi fallire ma... se va bene, il guadagno è tuo.

Che cos'è il successo? Non necessariamente fare soldi. Dal mio punto di vista, è fare una cosa che ci piace e sentirsi soddisfatti delle proprie scelte e delle proprie scommesse.

Buona Festa dell'Indipendenza!