Perdere il filo

[caption id="attachment_862" align="alignleft" width="300" caption="Daniele and Sue are in town"][/caption]

In queste settimane ho scritto meno del solito. Ho notato un progressivo calo dei miei post in questi mesi. Scrivere mi piace ancora.

Purtroppo pero', nelle ultime settimane ho smesso di fare tante cose, come andare in palestra regolarmente, correre, giocare a rugby, andare ad alcuni eventi organizzati dalla scuola. Sostanzialmente sto facendo altre cose e il blog e' una delle attivita' che ne soffre.

Che altro sto facendo?

La ricerca di un lavoro impegna piu' energie dello scorso autunno. E' una cosa che assorbe tempo in un modo subdolo e direi inefficace. Molto spesso sto semplicemente leggendo blogs, spulciando elenchi, rivedendo il mio resume. Ogni volta che ho 5 minuti liberi e l'energia mentale, sento l'obbligo morale di dedicarli alla ricerca del lavoro. E' come un pozzo senza fondo. La programmazione di tutto il resto e' immediatamente piu' difficile.

Poi c'e' il corso di M&A. Il professore aveva promesso molto lavoro anticipato. Ha mantenuto la promessa. Ma ormai siamo a meta' corso e le cose dovrebbero farsi un po' piu' leggere da ora in poi.

Ho anche avuto una serie di weekend in cui succedevano eventi piu' unici che rari. Due settimane fa sono andato a Lake Tahoe per la prima volta da quando sono in California (e restera' l'unica almeno per la durata di questo semestre).

Lo scorso weekend Daniele e Sue erano in citta'. Sabato io e Jenny abbiamo avuto il piacere di portarli a vedere Marin County, brunch a Tiburon da Sam's e cena in San Francisco da La Ciccia.

La Domenica (San Valentino) sotto alcuni aspetti e' stata meno piacevole, perche' ho passato 8 ore in classe per il corso di Behavioral Finance tenuto da Gregory La Blanc.

Un'altra cosa e' adesso il martedi' sera vado ad un corso di salsa con Jenny. Siccome lei e' piu' principiante di me, stiamo seguendo un corso base.

Insomma, la vita e' sempre densa... provero' a non perdere il filo nelle prossime settimane...
Posta un commento

Post popolari in questo blog

Paure sui mercati

Linus che dice arrivederci

Il lato positivo e il lato preoccupante