Daul Kim

Sono rimasto scosso da questo articolo sul sito del Corriere della Sera. Parla di una modella sud coreana che si e' suicidata a Parigi e fa riferimento al "testamento intellettuale" che e' rimasto sul suo blog.

Non so perche' l'articolo mi ha colpito, o forse lo so ma e' complicato da spiegare. Cercando di sfrondare un po', posso dire che sono sempre turbato dal realizzare che c'e' chi ha niente e vive felice. E c'e' chi sembra abbia tutto, ma non riesce a portare luce nel buio, presumibilmente solitario, della propria anima.

E ringrazio il cielo per non appartenere a nessuna delle due categorie. La vita mi ha dato molto e ho la facolta' di apprezzarlo. Non potrei chiedere di piu'.

Mi turba considerare che questo pensiero positivo sia sbocciato dalla tragedia autoinflitta di un'altra persona. E mi dispiace per Daul Kim. La vita, chiaramente, non le aveva dato tutto come magari molti avrebbero immaginato.





1 commento

Post popolari in questo blog

Paure sui mercati

Linus che dice arrivederci

Il lato positivo e il lato preoccupante