Ciao bello

[caption id="attachment_614" align="alignleft" width="224" caption="Sather Tower (The Campanile), Berkeley CA, July 2008"]Sather Tower (The Campanile), Berkeley CA, July 2008[/caption]

Tra le diverse cose di cui mi occupo durante l'MBA, sono uno dei partner della societa' di consulenza interna gestita dagli studenti.

In qualita' di capo progetto, ho di recente completato la documentazione di fine progetto per un lavoro che ho fatto lo scorso semestre e (se tutto va bene) sbloccato la burocrazia legata ai pagamenti.

Ma in qualita' di partner, bisogna avere una prospettiva un po' meno burocratica e cercare di guardare al futuro, creare l'opportunita' per fare partire nuovi progetti quando tra pochi mesi si concludera' il nostro mandato e nomineremo i nuovi partner tra gli studenti della classe del 2011.

In quest'ottica, io, Amir ed Hetu ci siamo "divisi" alcuni dei professori che conosciamo meglio e li abbiamo contattati per pubblicizzare la nostra societa' e un paio di sere fa ho poi scritto al mio professore di Microeconomia (esame che ho dato a fine 2008).

La sua risposta era nella mia inbox appena poche ore dopo. Cordiale, mi ha raccontato che cosa ha fatto durante l'estate (eravamo entrambi in India!) e concluso l'email con un simpatico "ciao bello".

Un italiano purista mi direbbe che l'espressione e' poco attinente al contesto dell'email, ma sicuramente e' rimarchevole se sgorga dalla penna di una persona straniera e -si penserebbe- cosi' inaccessibile.

Credo che in Italia una risposta sarebbe arrivata in 3 mesi o mai. A Berkeley arriva dopo poche ore ed e' gentile e simpatica. Come si fa a non preferire il sistema universitario all'ombra del The Campanile?

Ciao belli!
1 commento

Post popolari in questo blog

Paure sui mercati

Linus che dice arrivederci

Il lato positivo e il lato preoccupante