Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2009

Scooter Honda: venduto

Immagine
[caption id="attachment_543" align="alignleft" width="224" caption="Il mio scooter Honda 1989"][/caption]

Ci e' voluto molto meno di quanto pensassi. Creare un annuncio su Craigslist e' facile.

E' bastata una fotografia e un buon prezzo: anche uno scooter non funzionante puo' essere venduto in pochi minuti.

Il compratore, un ragazzo Hawaiano sposato in California, mi diceva che uno scooterino come quello puo' essere facilmente venduto alle Hawaii, dove vanno pazzi per codesti giocattoli.

Il suo piano e' di prendere il mio scooter (oramai suo), cambiargli il motore usando il motore Honda del 1994, e rivenderlo ad un prezzo molto piu' alto.

Dice che se il piano dovesse fallire, dovra sorbirsi una lavata di capo epica da sua moglie per aver sprecato i soldi.

Tutto il mondo e' paese...

Ah, che bello se i mobili si vendessero da soli

Ho un po' di mobili stipati in un deposito qui a Berkeley. Insieme al mio letto e alla mia scrivania, ci sono anche uno scaffale per libri e un tavolo da cucina con sedie di Bastian.

Sono mobili rigorosamente Ikea. Rigorosamente smontati. Rigorosamente muti.

Purtroppo, tocca a noi scattare le foto, fare un prezzo e preparare l'annuncio da pubblicare su Craigslist. Per non parlare di programmare momenti in cui far vedere i mobili a potenziali acquirenti ed organizzare in quale momento potranno venire a ritirare la merce...

Non sarebbe magnifico se fossero i mobili a fare tutto da se? Ah, come sono pigro (o visionario)[gallery columns="2" orderby="title"]

Le multe io le pago online!

Da quando sono tornato a Berkeley, sono stato cuccato un paio di volte a parcheggiare irregolarmente il mio amabile scooter, e sono stato prontamente punito dagli inflessibili interceptor! Gli interceptor sono gli ausiliari della sosta che girano su delle macchinine elettriche che si chiamano, appunto, interceptor.

La prima multa l'ho presa perche' ho parcheggiato per 140 minuti in una strada in cui il limite di parcheggio e' 120 minuti. Capita.

La seconda perche' non mi ero accorto che il parcheggio dei motorini accanto all'i-house e' da lasciare libero il quarto martedi' di ogni mese, dalle 11:30am alle 3:30pm. Come me, una decina di altri residenti si sono scottati le dita. Sono sicuro che non succedera' piu'. Ne' a me, ne' agli altri.

In linea con la tradizionale efficienza all'americana, le multe si possono pagare online. Basta inserire il codice di un "ticket" e il sito ti chiedera' se vuoi pagare tutto il dovuto in un c…

Cosa fare in una Domenica di fine Agosto

Immagine
[caption id="attachment_520" align="alignleft" width="300" caption="A's ticket"][/caption]

10 giorni son passati dal mio ultimo post. Possiamo pensare a questa assenza come ad una specie di vacanza. La verita' e' che ero cosi' preso dalle mie cose, che proprio non sono riuscito a trovare il tempo di sedermi con calma e scrivere qualcosa.

Parliamo di cosa ho fatto ieri e del perche' non sono riuscito a scrivere. La sveglia ha suonato alle 8:00am, che e' presto se consideriamo che la sera prima ero uscito.

Lesto lesto sono andato allo stadio di Oakland, dove ho aiutato per il tailgate party. Di che si tratta?

Un tailgate party e' una festa che organizzi nel parcheggio prima di una partita in cui ci si ritrova tra amici a bere birra. Per i dettagli, vi rimando a questo link di Wikipedia.

Ieri gli Oakland A's (squadra di baseball) giocava contro i Detroit Tigers. Contemporaneamente, finiva la Orientation Week, ovvero la se…

Fires in Santa Cruz County

Immagine
[caption id="attachment_364" align="alignleft" width="224" caption="Fires in Santa Cruz"][/caption]

In Davenport, on the way to Santa Cruz , helicopters hover on a pond along Route 1.

The fires are in sight, burning the forest at just a couple miles away.

Certo che, per una persona della mia era...

Immagine
[caption id="attachment_489" align="alignleft" width="224" caption="lunch at grandma's"][/caption]

L'esperimento di ieri notte ha avuto successo: quando bloggo, il mio nuovo post viene rimbalzato in automatico su Twitter e Facebook.

Siccome quello che scrivo e' di scarso interesse per l'umanita' nel suo complesso, la conseguenza sara' che a breve i piu' smetteranno di badare al mio status su Facebook.

Non importa, sono contento di aver conquistato nuovi pezzi del puzzle chiamato "Social Media", che sta venendo composto in questo momento qui nella Baia di San Francisco e in Silicon Valley.

Ma parliamo del post di questa sera. Nei pochi e intensi giorni passati in Italia quest'estate, una sera sono andato a cena da mia nonna.

Tra i vari argomenti, abbiamo anche brevemente conversato di tecnologia e della mia presenza sui principali mezzi di comunicazione odierni.

Mia nonna, che ha da sempre accesso a tutto quell…

Esperimenti tecnologici in una notte di mezza estate

Gabriele mi ha aggiornato sulle ultime novita' nel settore Social Media e, mettendo insieme i pezzi del puzzle, voglio fare un esperimento tecnologico.

Qualora funzionasse, significherebbe prima di tutto che ho miracolosamente capito cosa sta succedendo. In secondo luogo, ci sarebbe che Silicon Valley sta di nuovo rivoluzionando il mondo come lo conosciamo. Non so ancora chi ne tirera' fuori soldi, ma intanto mi sembra fantascienza.

Dunque, a proposito dell'esperimento. Il post che sto scrivendo su questo blog generera' un RSS feed, che verra' intercettato da Twitter Feed entro un'ora. Twitter Feed twittera' su Twitter il titolo del mio post. Entro pochi minuti, Facebook copiera' il nuovo tweet da Twitter e lo fara' diventare il mio status fino a nuovo ordine.

In sostanza, quando mi svegliero' domattina il mio status su facebook dovrebbe essere "Esperimenti tecnologici in una notte di mezza estate".

Invece di scrivere perche', nel mio …

Ho spostato il blog a un nuovo indirizzo

Cosi’ come le persone, anche i blog cambiano indirizzo...

Adesso potete seguirmi al seguente indirizzo:

http://ilgrandecielo.wordpress.com

Eat-aliano

Pranzo a San Francisco con alcuni degli Italiani che conosco qui nella Baia. Posto nuovo: piadineria l'EATaliano in Maket St. e Front St., vicino a Embarcadero.

Causa recente apertura (Aprile) e limitazioni d'orario (chiudono alle 4 del pomeriggio e durante i weekend), l'unico modo per scoprirli x me era venire in città x pranzo con Veronica e Pietro che lavorano in zona, nel Financial District...

Ma siccome la piadina era buona, quest'anno avro' un orario piu' rilassato in settimana, e loro stanno considerando di aprire anche durante i weekend, mi sa che ne mangero' spesso, di piadine...

Il mio blog cambia indirizzo

Immagine
Da oggi il mio blog si trova su WordPress.com.

Proprio come le persone, anche i blog cambiano indirizzo. E proprio come per le persone, quello che c'e' dentro rimane intatto, anche se e' cambiato l'indirizzo.


Wayanad, India

Cronache del mio rientro a Berkeley (2)

Sabato sera, appena arrivato in citta', con bagagli ancora chiusi e senza fare nemmeno una doccia, siamo saltati sulla BART e ci siamo fiondati a San Francisco.

Incursione al Mas Sake nel quartiere Marina a bere qualche Sake Bomb (cocktail il cui contenuto alcolico e' nullo, nonostante le bariste sostengano il contrario) e poi qualche passo di danza all'Eastside West. Quando il fusorario mi ha sopraffatto, una corsa in taxi passata a dormire mi ha consegnato a poche ore di sonno in un letto.

Domenica per pranzo, Lan, la mia ex coinquilina cinese, e' passata a prendermi a casa di Gabriele. Siamo andati da Gregoire's Takeout, la cui cucina molto gustosa si distingue in particolare per l'abbondanza di aglio. Sempre con Lan abbiamo fatto un salto in un supermercato, dove casualmente ho incontrato Liz, la mia presidente nel governo studentesco! Sono proprio tornato...

A seguire, sono andato ad Albany a casa di Lan a prendere lo scooter che avevo lasciato da lei per l&#…

Cronache di una breve vacanza in Italia (1)

Domenica 2 Agosto. All'atterraggio a Malpensa in una rovente Domenica di inizio Agosto, un abbondante piatto di lasagne ha sigillato la chiusura con il recente passato. In quel momento ho saputo che il cibo Indiano avrebbe continuato a tormentare i miei incubi, ma non piu' il mio stomaco.

Rivedere la famiglia e' stato un piacevole sollievo, dopo tanti mesi. Consapevole che non avrei potuto incontrare o parlare con tutti gli amici e parenti a causa degli impegni che gravavano sulla mia agenda, poco dopo pranzo ho indossato una vecchia maglietta e ho cominciato a spostare mobili con poderoso impegno.

Nella mia testa frullava una domanda in tedesco: "di quanto siamo indietro rispetto al piano". Ero in anticipo, ma chi ha tempo non aspetti tempo!!!

Domenica sera, pizzata a Viverone. Che bello reincontrare gli amici e realizzare che vivo con una foto vecchia accanto al cuore. Nel bene e nel male, le cose e le persone cambiano.

Adesso c'e' chi aspetta figli, chi …

Cronache del mio rientro a Berkeley (1)

Immagine
<-- Malpensa. Carlo e Max mi hanno accompagnato all'aeroporto. Facciamo giusta colazione, conversando affabilmente


Nei primi tre post di Agosto, ho raccontato delle mie ultime ore a Bangalore e del fortunato check-in del volo Bangalore-Francoforte-Milano. Poi il nulla.

E' il momento di mettere le pezze, perche' non mi piacciono i black-out. Dunque, scriviamo le cronache:

Berkeley, CA. Alba di Lunedi 10 Agosto. Non dormo per via del fusorario e la voglia di scrivere sul blog non aiuta. Sono tornato negli Stati Uniti da un paio di giorni, Sabato pomeriggio.

Non molto da segnalare per quanto riguarda il volo: sedile di Economy, finestrino di sinistra, coda dell'aereo. Come un anno fa.

L'aereo plana sulla Baia di San Francisco e mi regala di nuovo una magnifica vista di un soleggiato giorno d'estate, come un anno fa. Se gia' l'anno scorso avevo riconosciuto qualche riferimento in virtu di un paio di viaggi fatti nel passato, Sabato ho saputo riconoscere cosi&…

il peperoncino, il cameriere e la barriera culturale

Immagine
Giovedi’, subito dopo la mia presentazione finale, Mariana e Ruth (le due ragazze a destra nella foto) volevano festeggiare all'Olive, un bel ristorante italiano in Bangalore. Ne e’ venuta una bellissima serata.

Ma c’e’ stato un momento di difficolta’. Nonstante i camerieri parlassero un buon inglese e il menu elencasse gli ingredienti, e' successo il solito problema.

Ho chiesto di non avere peperoncino. Il cameriere ha detto ok. Ma il piatto di fusilli e’ arrivato con il peperoncino. Come al solito.

Gli altri ridevano mentre scrutavo il mio piatto. Prima che potessi dire qualcosa, il cameriere mi ha avvicinato da dietro e mi ha detto: “il cuoco ha messo un po’ di peperoncino perche’ il gusto e’ migliore”. Mi ha fatto imbufalire. Dopo 70 giorni passati in India a sentire questa scemenza, per me era troppo.

Intuendo che l’argomento non mi aveva convinto -anzi-, il cameriere e’ tornato in cucina con il mio piatto e si e’ ripresentato 10 minuti dopo con dei fusilli alla siciliana sen…

il pepe, il cameriere e la barriera culturale

Immagine
<-- Le posate dell'Oterra: design di Sambonet-Paderno, un'azienda Italiana!

Oggi ultimo pranzo a Oterra, l'hotel/ristorante di lusso vicino al campus dove andavo con gli stagisti a fare l'happy hour e dove c'e' stata la settimana della moda. Una nota sull'happy hour: al bar dell'Oterra significa che dalle 4pm alle 8pm la birra e' scontata al 50% e una Kingfisher costa 110 rooops (1.3 EU)...

Sono andato a pranzo con Mariana, la quale non ha resistito a mettere scarpe con tacco e canottiera scollata. Nei 10 minuti a piedi dalla guest house al ristorante ci hanno osservato piu' che quando andavo a correre. Mi manchera’ questa ragazza peruviana super festaiola - e rumorosa in ufficio!

A cena ci siamo ritrovati al “Road trip”, dove ho salutato tutti gli intern che sono in citta’ per il weekend. Appena una quindicina, molti dei quali lasceranno l’India la prossima settimana. Come Juliana, che oggi continuava a dirmi “ti invidio cosi’ tanto perche’ puo…

A passage to India

Immagine
Comincio a scrivere questo post con Hurricane di Bob Dylan in cuffia. In qualche senso, ho gia’ lasciato l’India: passati i banchi dell’immigrazione e i metal detector, mi sento praticamente in acque internazionali.

Sono le 11:30pm. Il volo e’ programmato alle 2:10am. Ho un anticipo per me solitamente inconcepibile. Ma in India non si sa mai. La settimana scorsa un altro stagista ha rischiato grosso perche’ il taxi aveva una gomma a terra!

Il volo e’ previsto in decollo alle 3am e mi aspettano lunghe ore di attesa, ma addolcire la pillola... ho appena ricevuto un upgrade in business class!!!

Il mio volo Lufthansa per Francoforte sara’ una delizia. 9 ore squagliato sui sedili di business... Non sono il primo degli stagisti a cui capita l’upgrade, non riusciamo a capire perche’. Uno scenario vede vincente la combinazione di overbooking, viaggiare da soli e arrivare in anticipo.

Spostando in business i viaggiatori da soli e in anticipo, si riduce il rischio di ritrovarti con una famiglia che…