A delicious dip sauce for your taste enhancement

Con ironia, oggi Juliana segnalava la disponibilita' di "una deliziosa salsa per insaporire il boccone". Non ho abboccato, non mi sono avvicinato.

E' finito il periodo di prova e ho tratto una conclusione. Non mi piace il cibo Indiano. Troppo piccante e speziato.

Strapazza le mie papille gustative, mi fa lacrimare, mi fa colare il naso, mi incendia lo stomaco. E insulta il mio palato che non sara' piu' raffinato della media, ma e' stato viziato per decenni dalle lasagne della mamma, le melanzane alla parmigiana, la selezione di salumi e formaggi, polenta e merluzzo, cofanata di cozze, gelato quello vero, tiramisu, spaghetti alla carbonara, fettuccine, minestra di riso, patate e piselli.

Qui "spicy" (piccante) e' quasi sinonimo di "tasty" (gustoso). Come se la cultura culinaria Indiana si fosse dimenticata di tutte le altre connotazioni del sapore.

Benche' ci siano isole di salvezza, quali il tandoor (pane non lievitato), il cottage cheese, la frutta sbucciabile (banane, mango e ananas abbondano), in generale e' frustrante avere fame ma non riuscire piu' mangiare cio' che e' nel piatto.

Vabbe', concludo ammettendo di essere stato troppo severo nel lamentarmi degli Stati Uniti, dove avevo difficolta' a trovare ingredienti di buona qualita' e ristoranti che incontrassero in pieno il mio gusto. Purtroppo, per me l'India e' molto peggio...
Posta un commento

Post popolari in questo blog

Run a mile in her shoes

Paure sui mercati

Linus che dice arrivederci