Altri episodi

Altri episodi della mia interazione con il ragazzo che pulisce il piano.

Il primo giorno non riuscivo a usare la cassaforte dentro l'armadio e gli ho chiesto aiuto. Lui ha provato ad aprirla un paio di volte, ha proclamato che la cassaforte non funzionava e mi ha detto che l'avrebbe cambiata.

Mi aspettavo l'intervento di un tecnico e che ci volessero un paio di giorni.

Invece, con mia sorpresa, ha preso la cassaforte e se l'e' portata via, tornando un minuto dopo con una nuova cassaforte. Ora, a me fa ridere l'idea di avere una cassaforte che non e' fissata a nulla. Chiunque potrebbe portarla via... a che serve allora?

Ma tanto lui e' l'unica persona che mi entra in stanza e penso che potrei lasciare qualunque cosa di valore in giro, lui non la toccherebbe. O meglio. La toccherebbe per metterla in ordine, ma non porterebbe via nulla...

Oggi mentre non c'ero, mi ha lasciato un piccolo frigorifero in stanza. Quando sono tornato, ha bussato e mi ha chiesto se volevo un frigorifero.

Ho detto: "non saprei, per ora non mi serve".

Ma chiaramente, le risposte vaghe di un Europeo indeciso gli stanno strette: "Entro lunedi' arriveranno tutti gli stagisti per l'estate, ci saranno piu' persone che frigoriferi. Se pensa di usare il frigorifero anche solo saltuariamente, le consiglio di prendere un frigorifero adesso, sir"

Perche' complicargli la vita? Ho risposto: "in questo caso, vorrei avere un frigorifero"

L'ultima parola, con educazione, ce l'ha sempre lui: "Very well, thank you sir".

A me questo episodio fa veramente ridere. In pratica, ha deciso di offrirmi un servizio aggiuntivo. E poi ha fatto in modo che io gli chiedessi quello che lui mi aveva gia' procurato!

Delirio :-)
Posta un commento

Post popolari in questo blog

Run a mile in her shoes

Paure sui mercati

Linus che dice arrivederci