Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2009

Novita' veloci

Numero uno: mi sono imbattuto in due post che avevo scritto in aero durante il mio viaggio in Cina a gennaio e che avevo perso nel mio computer. Li ho appena pubblicati:
Inquietudini sopra i cieli del GiapponeQuali parti delle rane sono commestibili

Numero due: un paio di gioni fa ho ricevuto ottime notizie. Mi e' stata riconosciuta una borsa di studio che copre parzialmente le spese per vivere all'International House (tanti mesi fa avevo gia' parlato dell'I-House in questo post).

Quindi, se nelle prossime settimane non incontrero' ostacoli burocratici, l'anno prossimo andro' a vivere all'I-House con la borsa di studio!

Numero tre: la settimana scorsa avevo scritto a proposito di "fare il GSI" per l'anno prossimo (vedi qui e qui). Ho ricevuto un paio di commenti confusi e riconosco di non essere stato molto chiaro. GSI sta per Graduate Student Instructor. Sostanzialmente, significa "assistente del professore".

Sono entusiasta di esser…

Rugby - Duke 2009

Immagine
17 Aprile - 20 Aprile 2009, MBA Rugby World Championship, Duke University. North Carolina.

Quando sono arrivato all'aeroporto a Raleigh, mi sono venuti a prendere Evan, Shauli e Dan. Rispettivamente California, Israele e Nuova Zelanda. Ho telefonato a Evan per sapere dove fossero con la macchina e li' capisci che Evan e' stato nell'esercito: "stiamo arrivando, passiamo davanti all'uscita 3 in... 30 secondi." passo e chiudo.

Circa 25 squadre, alcune da oltre oceano: Insead (Francia), London Business School (UK) e Smurfitt (Irlanda). 4 partite in 2 giorni. 3 sconfitte (di cui una di misura) e una vittoria. Tra l'altro, abbiamo vinto l'ultima partita, chiudendo in bellezza.

I francesi si sono lamentati che la cosa fosse troppo seria. E avevano ragione! Alcune universita' americane si sono presentate con solamente uno-due studenti dalla Business School in campo e tutti gli altri giocatori selezionati da altri dipartimenti, per formare una squadra di …

Venir vecchio

Immagine
<-- foto provvidenzialmente scattata pochi giorni fa in albergo a Duke

Non e' lo specchio a dirtelo. Non so la vostra franchezza di fronte ad uno specchio, ma io non sono onesto quando guardo quel riflesso.

Sono gli altri che te lo dicono, senza sapere che stanno per ferirti a morte.

Ieri sera, stavo arrancando verso casa dopo l'incontro settimanale con Anup, Takeshi e il nostro cliente per cui facciamo consulenza part-time. Arrivato in cima a Derby St. due ragazzine mi hanno fermato per chiedere un'indicazione stradale.

"3001 Derby St.? I don't know, but google maps on my iPhone is going to help us out"

"Oh, thank you, sir"

Brivido. Il cuore ha perso un colpo. Avevo detto "non so, ma adesso cerchiamo con le mappe di Google usando il mio iPhone", non mi aspettavo una risposta cosi' terrificante...

Per un attimo ho sperato che avesse detto "Oh, thank you, sure" che con l'intonazione giusta sarebbe come dire "Oh, grazie, g…

Le novita' alla vigilia

L'ennesimo post in cui non ho foto da farvi vedere, ma devo scrivere veloce che ho ancora un paio di cose da fare prima di andare a dormire.

Domani mattina volero' a Est per giocare al Rugby - MBA World Championship che si terrra' a Duke. Un weekend in North Carolina con i miei compagni di corso, to play some good rugby!

Questa mattina alla simulazione per il corso di Strategia abbiamo veramente giocato alla grande. Era il sesto round di nove, e la nostra "azienda" sta cominciando a raccogliere i frutti di un lungo lavoro di posizionamento strategico sui mercati. Un sacco di lavoro, numeri e tabelle, ma "stiamo diventando ricchi". Virgolettato, perche' la simulazione e' online, quindi i milioni che stiamo facendo non diventeranno reali. Ma il professore dara' qualche $ vero a chi supera una certa quota... non ci resta che raggiungerla!

A proposito di Strategy, stamattina stavo per fare una bella frittata. Qualche giorno fa ho frainteso la scade…

Il "colloquio di lavoro" con il professore

Ieri ho avuto un colloquio di lavoro con un professore. Qui in Business School molti professori si avvalgono dell'aiuto degli studenti PhD o MBA per tenere i corsi. Quelli che in italia si chiamano "borsisti". Qui si chiamano GSI.

I GSI possono avere ruoli e responsabilita' molto diversi: c'e' chi tiene vere e proprie lezioni in classe e chi semplicemente verifica che tutti gli iscritti al corso abbiano consegnato i loro homeworks.

Io sto valutando per quali corsi sono qualificato per fare il GSI l'anno prossimo. Poche settimane fa mi sono candidato al primo: Principles of Business. E' un esame prerequisito per gli studenti dei primi anni che vogliono specializzarsi in business nell'ultimo anno di universita'. L'eta' media della classe e' 20-21 anni.

E' uno dei corsi in cui per un GSI c'e' di piu' da fare, perche' bisogna tenere vere e proprie sessioni di discussione e corregge gli homework, ma e' anche molto i…

Pasqua 2009

Immagine
Domenica pomeriggio a studiare in una biblioteca semideserta. Sole caldo e aria fresca fuori, come di consueto. Domani ci sara' ogni tipo di consegna: Strategy, Leadership, Risk Management. Piu' incontri con i grupi di studio di International Marketing, Ethics, ecc.

Io e Gabriele ci chiediamo se siamo gli unici a lavorare cosi' duro questo weekend. Probabilmente no...

Lavorare tanto si, ma... ieri sera siamo andati a ballare al Supper Club! Serata a tema: gold. C'era gente in costume come se fosse Carnevale. Piu' ci vivo e piu' mi faccio questa idea: se mi chiedessero di descrivere San Francisco con una parola, direi "travestimento".

Torniamo al mio pomeriggio in biblioteca, cosi' credete che io sia una persona seria.

Prima ho attraversato il cortile per andare al mio armadietto e ho incrociato Glodine, con il suo coniglio gigante vecchio di 8 anni. L'aveva portato a scuola per fare delle foto nelle aiuole della cortile.

Ho faticato a trattenere le…

400+ su facebook

Immagine
<- Questa mattina dalla mia finestra (riflesso della mia finestra incluso...)

Mentre mi stiracchiavo ancora a letto con l'iPhone in mano, ho scoperto di avere 400+ amici su facebook.

Cosa vale l'amicizia su facebook? Ben poco, in se. Ma aiuta a rimanere in contatto e a seguire quella parte di vita che pubblichiamo. E' un grande invenzione per me.

Fatto sta che mi e' venuta una curiosita'... quali lettere dell'alfabeto copro mettendo le iniziali dei cognomi di tutti gli amici insieme? Sorpresa delle sorprese, TUTTE.

Tenuto a galla da Howard per la Q (di Quiao) e da Feng per la X (di Xu), per tutte le altre ho i doppioni!

Che fantastica e stimolante considerazione... Ok, colazione arrivo!

Il cavallo e la tigre

Un cavallo selvatico, una volta addomesticato e' addomesticato. Difficilmente puoi aspettarti che si imbizzarrisca o scalci senza motivo.

Una tigre, anche se un cucciolo, non sara' mai completamente addomesticata. Per quanto sia abituata ad avere persone intorno, o a mangiare senza cacciare, resta sempre una tigre. E nel bene o nel male, puoi sempre aspettarti una zampata improvvisa.

Questa e' la differenza tra un cavallo selvatico ed una tigre.

Utilitarianismo secondo Velasquez

Sono nel pieno delle mie letture del Giovedi' per il corso di Ethics and Responsible Business. Per i miei gusti, nelle prime due lezioni siamo andati giu' un po' troppo pesanti sui principi filosofici che possono guidare le azioni nel mondo degli affari.

Per carita', il tema e' interessante! Ma leggere Platone, Hobbes, Kant, Mill, etc. non e' facile dopo pranzo o se hai in testa un'analisi da scrivere per il corso di Strategia.

Oggi pero' il livello delle letture e' piu' alla mia portata e mi sto quasi divertendo a leggere la revisione sull'Utilitarianismo scritta da Velasquez.

Ma ancora di piu' mi e' piaciuta la potenza della logica di Krugman (un professore del MIT) nella sua analisi sulla globalizzazione. Potete leggere l'articolo a questo link.

Verso la fine dell'articolo, in una riga, Krugman riesce a spiegare in termini pratici perche' mandare aiuti economici al Sud Italia sia stato sbagliato. E come l'esempio dell&…

Reminescenze di San Pietroburgo

Sono sul divano con Arvind. Siamo tutti e due con il laptop in braccio. Lui scrive email e io bloggo. E' mezzanotte passata ed e' definitivamente ora di andare a nanna.

Il bus 51 mi ha lasciato in Ashby at College questa sera quando tornavo dalla palestra dove sono andato a tirare su due pesi con la squadra di rugby.

Ho fatto i 5 minuti fino a casa con iPhone in cuffia. Scatta la canzone che non mi aspettavo: "Keep on rising"

Effetto madeleine di cui mi voglio ricordare.

San Pietroburgo, Gennaio-Giugno 2008. La notte perenne a Gennaio, il giorno eterno a Giugno.

Alcune notti chiuso in albergo a scrivere gli essay per l'ammissione a Berkeley. Mi ricordo di quando spiegavo ai colleghi l'importanza per me di cio' che stavo facendo. Scendevamo al Paulaner (il ristorante dell'albergo). Io vestito comodo, loro vestiti per uscire.

Mi ricordo che pensavo: Berkeley ha un admission rate cosi' basso... non ce la faro' mai. Ci devo provare fino in fondo, perche…

L'iPhone mi vuole bene

Immagine
Sabato tardo pomeriggio sono andato a farmi una corsa veloce e un po' intensa. Devo allenarmi perche' mancano 10 giorni alla partenza per Duke, dove giocheremo in un torneo di rugby di fine stagione.

La corsa e' stata breve: 35 minuti. Intensa perche' il quarto d'ora centrale e' stato di corsa intorno al Memorial Stadium di Berkeley.

E che ci sara' di speciale nel correre intorno a uno stadio???

Beh, guardate con attenzione la foto... Lo stadio e' letteralmente incastonato in una collina. La strada sul lato a valle (nella foto e' dove c'e' la cupola bianca) si trova su un livello piu' basso del campo. La strada sul lato collina (nella foto dietro la C di California) si trova su un livello piu' alto delle file piu' alte.

Come a convincervi che... a girarci intorno di corsa, si fatica parecchio!

Ebbene, una volta arrivato a casa, mi sono messo l'iPhone nelle cuffie e gli ho chiesto di scegliere lui la canzone.

Ligabue - Piccola stell…

Sintesi

Immagine
Sono sigillato in una classe senza finestre, che seguo un corso di Risk Management. Tema interessante. Ma vista la splendida giornata che c'e' di fuori, momento sbagliato.

8 ore di lezione, il professore e' cosi gentile da offrirci il pranzo in aula. L'altra volta ci ha azzeccato: pizze giganti. Non c'e' contronto con le pizze italiane, ma e' meglio di niente.

Oggi invece ha portato healthy food (cibo sano): un pacchettino di carote o sedano (a scelta) da pucciare nella salsa, un frutto e uno yogurth...

Mentre scrivevo ho finito le carote e sono andato a prendermi un pacchettino di sedano. E ho scoperto che la salsa del pacchettino di sedano, in verita' e' burro d'arachidi!

Direi che, racchiusa in quest'aula in una soleggiata Domenica a Berkeley, c'e' una piccola sintesi della psicologia e del modo di vivere negli Stati Uniti.

Il professore ci tratta con cordialita' ed e' disponibilissimo. Se pensi che nei suoi anni in ricerca ha …

Uh come brucia!

Sabato pomeriggio, subito dopo pranzo. Sei a casa che prepari una presentazione per Lunedi' per il corso di International Marketing.

Decidi di cambiare argomento un attimo e leggere il caso per la lezione di Strategia di Lunedi' (qui funziona che si studia PRIMA della lezione). Siccome devi leggere (e non lavorare al computer), decidi di uscire in terrazzo e prendere un po' di sole mentre leggi.

Mezz'ora di faccia, tutto bene. Ho gia' preso sole in faccia diverse volte in queste settimane.

Mezz'ora di schiena, seduto da cowboy sulla sedia. Il sole e' caldo, ma l'aria fresca lo rende sopportabile.

Per la serie ultime parole famose, citazione di Andrea Siciliano, Sabato 4 Aprile 2009:

30 minuti non sono niente, figurati se mi scotto la schiena.

Una lezione che fatico ad imparare: Berkeley e' piu' o meno all'altezza di Palermo e il sole brucia in fretta!