Prefazione al capitolo IV

Sono andato a rileggere il capitolo IV in cui racconto la mia esperienza a New York, e ho pensato che una prefazione fosse d'obbligo.

E' necessaria perche' credo sia il post piu' lungo che io abbia mai scritto. Se lo leggete di fretta, lo troverete inconcludente o addirittura un po' noioso.

Ho parlato relativamente poco della gara. Ho preferito scrivere dei ricordi, delle esperienze e delle emozioni che ho vissuto nell'anno e mezzo che ha preceduto la maratona.

Ogni episodio sta in 2-4 righe. Ho raccontato di momenti in cui ero con amici e di momenti in cui ero solo. Una fetta della mia vita. E della vostra.
Posta un commento

Post popolari in questo blog

Run a mile in her shoes

Paure sui mercati

Linus che dice arrivederci