New to twitter


Nota al lettore: questo post contiene un messaggio subliminale. Tale messaggio non e' da intendersi come un sollecito all'azione. Ma spera di strapparvi un sorriso.

Ho appena creato un account su twitter.com. Cos'e' twitter? Devo ancora capirne il significato intrinseco e l'uso.

In pratica io scrivo un messaggio su twitter, e questo messaggio (che astutamente ha una lunghezza max di 140 caratteri) viene inoltrato come SMS sui cellulari dei miei "follower", ovvero le persone che hanno scelto di seguire le cacchiate che io potrei scrivere.

Ci ho pensato a lungo prima di registrarmi: a cosa serve? Boh? E' una specie di microblogging che ti costringe ad essere conciso.

Ho spezzato gli indugi quando questa mattina un'email da twitter mi diceva che Heba mi invitava a registrarmi. E mi son detto, perche' no?

Onestamente e' semplicissimo. Vai sul sito, scrivi come ti chiami e ti scegli un soprannome. Poi scrivi il tuo numero di telefono. Poi cerchi le persone che vuoi seguire e clicchi sul bottone "follow". Poi sul bottone "Device updates - on".

Da quel momento riceverai sul cellulare (device) gli aggiornamenti (updates) che quella persona scrive su twitter.

Per fare un esempio, se una mamma o una nonna di una persona lontana avessero figlie o nipoti disponibili a configurare i loro profili su twitter, sarebbe come se questa persona lontana mandasse un SMS a mamma e nonna ogni volta che aggiorna twitter.

Parlando di business, si sappia che il numero di persone che usano Twitter sta crescendo vertiginosamente e che questo e' uno dei pochissimi progetti che ha ricevuto finanziamenti da Venture Capitalists nel primo quarto del 2009.

Se volete sapere di piu' sulla ventata di novita' e competizione che Twitter sta portando nel mondo del social networking e quindi in Silicon Valley dove nascono tutte queste cose, vi invito a fare un giro su TechCrunch.

Buon Twitter a tutti!
Posta un commento

Post popolari in questo blog

Run a mile in her shoes

Paure sui mercati

Linus che dice arrivederci