La vita e' tutta un incentivo

Oggi pomeriggio sono andato alla presentazione di Qualcomm in Soda Hall.

Soda Hall e' la sede la facolta' di Elettronica ed Informatica... Un'enclave di Ingegneri, tra i piu' massicci al mondo.

Qualcomm e' un'azienda di San Diego, confine con il Messico, che si occupa di comunicazione mobile e satellitare. E' un'azienda che, insieme a poche altre, rappresenta la mia definizione di rivoluzione tecnologica. Scommetto che non avete mai sentito il nome, ma se apriste il vostro telefono cellulare (qualsiasi esso sia), ci trovereste dentro diversi chip progettati da Qualcomm.

Insomma, ero li con Sagy, un mio compagno di corso israeliano e abbiamo seguito le presentazioni di diversi manager e ricercatori. Hanno parlato di sfide tecnologiche difficili da comprendere, ma almeno ci abbiamo provato.

Dopo la presentazione, c'era un ricevimento per incontrare i ricercatori e gli hiring managers (ufficio del personale). Io e Sagy ci siamo messi vicini al capo degli hiring manager, aspettando di potergli parlare.

Lo abbiamo sentito conversare con gli studenti di ingegneria che lo circondavano. E abbiamo sentito che parlava in termini di "quali esami in questo campo hai gia' dato?", "conosci questa tecnologia?", "se vuoi parlare di questo argomento, posso metterti in contatto con il capo della ricerca xyz" e cosi' via.

Poi e' arrivato il nostro turno. Eravamo gli unici due studenti MBA nella sala. Gli unici due in camicia monocromatica (c'erano parecchie camicie a quadrettoni fosforescenti pero'...). Parlando con noi, ha cambiato drasticamente tema:

"Allora ragazzi, a chi fa l'internship con noi offriamo l'apparatmento a San Diego gratis, completamente arredato. Avrete internet wireless e TV via cavo. Gli appartamenti sono a pochi minuti a piedi dall'ufficio e a 5 minuti dalla spiaggia. Inoltre la nostra offerta economica e' molto competitiva!"

Studiando Microeconomia, ho capito che nella vita tutte le scelte individuali sono guidate dagli incentivi. Gli incentivi possono essere tangibili o intangibili.

Si parte dai soldi (l'incentivo piu' facile a cui pensare), ma si puo' parlare di comodita', convenienza, reputazione eccetera.

Ora chiaramente, il discorso era diverso da quello fatto agli studenti di ingegneria. Perche'?

Ci sono 4 cose non dette che ho letto tra le righe:
  1. Ragazzi, so quali sono gli incentivi che funzionano con gente come voi: spiaggia, sole, comodita' e bella vita (parra' leggero, ma non lo prendo come un insulto...)

  2. Ragazzi, non e' il caso che parliamo di lavoro tra di noi. Se non siete stupidi, sapete perche' siete qui. Se siete stupidi, ce ne accorgeremo durante le selezioni e non vi prenderemo

  3. Ragazzi, da noi lavorerete almeno tanto quanto lavorereste da altre parti. Un incentivo non viene mai a gratis.

  4. Finalmente qualcuno con cui parlare di spiagge invece che di argomenti seri

Morale? La vita e' tutta un incentivo!
3 commenti

Post popolari in questo blog

Run a mile in her shoes

Paure sui mercati

Linus che dice arrivederci